Designazioni
Un Arbitro di Serie A tra gli Allievi Regionali per promuovere il nuovo corso arbitri

Un Arbitro di Serie A tra gli Allievi Regionali per promuovere il nuovo corso arbitri

In occasione della promozione del nuovo corso arbitri in partenza nel mese di novembre, sul campo aretino Luciano Giunti, in via Sala Vecchia, è sceso in campo, a dirigere la partita di Allievi Regionali tra Olmoponte ed Olimpic Sansovino, Manuel Volpi, punta di diamante della sezione di Arezzo, militando nella massima serie, che solo quindici giorni fa era stato designato per dirigere la gara di serie A Cagliari – Venezia.

In tribuna non solo le famiglie dei calciatori, ma anche amici e giovani, curiosi di vedere in azione un arbitro nazionale.

Capitanati dal Presidente Sauro Cerofolini e dal Vicepresidente Daniele Barbagli, presenti anche i giovani fischietti di Arezzo, per i quali è stata senz’altro un’occasione di crescita importante per confrontarsi, osservare la modalità di arbitraggio e discutere insieme i vari episodi in campo.

L’evento ha avuto lo scopo di introdurre una serie di iniziative finalizzate a farci conoscere visto l’imminente inizio del corso arbitri, aperto a tutti i ragazzi e le ragazze dai 14 ai 40 anni.

Il corso è completamente gratuito, come la tessera federale, che dà la possibilità di accedere a tutti gli stadi italiani, ed il materiale tecnico. Ogni arbitro ha diritto, inoltre, ad un rimborso spese per ogni gara diretta.

Da quest’anno inoltre è in vigore una novità assoluta: la possibilità di doppio tesseramento per tutti coloro che, desiderosi di conoscere sia la carriera di calciatore che di arbitro, vogliono mettersi alla prova dirigendo partite, ma continuando anche a giocare nelle rispettive società sportive fino al 17° anno di età.

Essere un arbitro di calcio è uno sport, ma soprattutto un esercizio di attitudine e personalità, un’esperienza che insegna la responsabilità e più che mai il valore del rispetto per se stessi e per gli altri, valori sempre più da recuperare nella nostra società.

La sezione di Arezzo, che vanta anche una discreta quota rosa, invita tutti i giovani interessati ad intraprendere questa esperienza, garantendo momenti tecnici e di allenamento, ma anche di tanto divertimento e di associazionismo.

I contatti saranno reperibili nelle locandine uscenti, ma per qualsiasi informazione è possibile inviare una mail all’indirizzo arezzo@aia-figc.it o contattare il numero 0575954388.

Vi aspettiamo!!!

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial